menu chiudi
italiano
location
seguici su:
prenota chiudi
Blog
Check in:
Check out:
Camere:
Adulti:
Bambini:
prenota
Vantaggi chiudi

Cosa fare in autunno in Toscana - 5 idee

i nostri suggerimenti per un autunno indimenticabile

Nel nostro articolo precedente abbiamo parlato dell’Eroica, una delle manifestazioni in Toscana che segnano l’inizio della stagione autunnale e delle attività da poter fare in questo periodo. Abbiamo quindi raccolto un po’ i pensieri e abbiamo pensato a cosa fare in autunno in Toscana. Ecco a voi cinque idee.

1. Partecipare alle raccolte di stagione


Senz’altro un’attività che più fa immergere nello spirito del luogo e condividere un’esperienza con gli abitanti di quel luogo. Le raccolte di stagione sono un ottimo modo per esplorare i dintorni, stare all’aria aperta, conoscere persone nuove (e fare un buon allenamento!). In Toscana sono tante le strutture che offrono questo tipo di esperienze; vediamone alcune.

Vendemmia

Dalla fine di settembre fino agli inizi di ottobre è tempo di vendemmia, la raccolta dell’uva per produrre il vino. Per sperimentare in prima persona come si ottiene il nostro nettare degli Dei, è possibile visitare le aziende vinicole della zona e chiedere di poter prenderne parte. A seconda delle disponibilità si può assistere gli operatori in vigna cogliendo un grappolo o due, oppure “pigiare” il vino con i piedi, come si faceva una volta e concludere il tutto con una degustazione delle annate precedenti.

Olive

Da ottobre fino a novembre si raccolgono invece le olive per produrre l’olio extra vergine di oliva che tutti ci invidiano. Spesso sono le stesse aziende dove si produce vino che offrono anche l’esperienza della raccolta delle olive. Si possono raccogliere le olive manualmente, ma è un’operazione che richiede moltissimo tempo oppure tramite rastrello meccanico. Le olive si depositano su delle apposite reti che serviranno a trasportarle fino ai cesti di raccolta e poi portate al frantoio. Alcune aziende hanno la possibilità di frangere l’olio autonomamente, perciò i più fortunati potranno assistere alla spremitura in diretta e assaggiare l’olio appena prodotto.

Funghi e tartufi

Anche la raccolta di funghi e tartufi è un’esperienza da non perdere in Toscana. Le provincie di Siena e Pisa in particolare sono famose per i tartufi pregiati. A Siena, nelle Crete Senesi e a Pisa nella zona di San Miniato. Attenzione però, andare per funghi e tartufi è una pratica che può essere svolta soltanto accompagnati da esperti, dotati di tesserino di idoneità che viene rilasciato dalla municipalità locale.

Castagne e noci

Questa è un’attività divertente da poter svolgere senza bisogno di un esperto. Tutto ciò che occorre è un contenitore e voglia di farsi una bella passeggiata tra i boschi, ammirando i paesaggi più montuosi della regione. Per raccogliere i frutti tipici della stagiona autunnale basta programmare una bella gita fuori porta nel Mugello, in provincia di Firenze, sul Monte Amiata, tra le provincie di Siena e Pisa oppure il Monte Pisano.

2. Mangiare alle sagre di paese

Quale modo migliore per degustare quello raccolto in stagione di quello di mangiare a una sagra di paese! In tutta la Toscana si svolgono per settimane sagre con i prodotti locali più rinomati. In genere hanno luogo nei piccoli borghi e paesi di provincia, dove gli abitanti si mettono all’opera per cucinare deliziosi manicaretti tradizionali con quella saggezza tramandata di generazione in generazione.

3. Ammirare il foliage

Parlavamo prima della raccolta della frutta secca autunnale. Ecco, senza dubbio con una bella passeggiata tra i boschi si può ammirare la bellezza del “foliage” il mutamento dei colori delle foglie che si preparano a concludere il proprio ciclo vitale. Tappeti di colore rosso, oro e arancio ricoprono i nostri boschi, ma anche le nostre vigne per concedersi il riposo dell’inverno e rinascere rigogliose in primavera. Non solo in campagna, ma anche nelle città più grandi è possibile assistere a questo spettacolo facendo una passeggiata tra i parchi pubblici e le residenze storiche.

4. Andare alle Terme

Con i primi freddi in arrivo, i benefici delle acque termali sono un piccolo lusso che è giusto concedersi per preparare la pelle ad affrontare l’inverno e rinforzare il sistema immunitario. Avete già letto il nostro articolo sulle terme in provincia di Siena? Clicca qui.

5. Percorrere un sentiero a piedi, a cavallo o in bici

Dai monti alla costa, passando per l’entroterra, dalla Via Francigena, al Parco dell’Alberese, la Toscana è ricca di sentieri e cammini da poter percorrere (scongiurando la pioggia) a piedi, a cavallo oppure in bici (vedi i sentieri dell’Eroica). Per gli amatori ci sono molte guide turistiche specializzate proprio in questo tipo di attività che vi accompagneranno attraverso vie più e meno conosciute. Altrimenti lasciate libero il vostro spirito di avventura e cimentatevi in autonomia alla scoperta del nostro territorio!

Vi sono piaciuti i nostri spunti? Avreste altri suggerimenti su cosa fare in autunno in Toscana?

torna al blog
OFFERTE SPECIALI E PACCHETTI
Offerta Prepagata #ioprenotodalsito
Offerta Prepagata e Non Rimborsabile
Prenota l'offerta
Tariffa Flessibile
Prenota ora il tuo soggiorno di charme nel Chianti e paga in hotel. Colazione inclusa
Prenota l'offerta
Sfumature d'autunno in Toscana
La bellezza del Chianti in autunno; le verdi colline di filari di vite, adornate dalle gemme prezios...
Prenota l'offerta
Benvenuti in Toscana
Vi diamo il benvenuto nella nostra Toscana, terra ricca di tesori storici unici al mondo, dalle citt...
Prenota l'offerta
Borgo Scopeto Experience
La quintessenza di Borgo Scopeto, un'esperienza unica alla scoperta del fantastico territorio del Ch...
Prenota l'offerta